Seleziona una pagina

Ringrazio il Prof.Paolo di Marco per avermi invitato oggi presso la Facoltà di economia, management e statistica di Bologna (Alma Mater Studiorum) all’interno del corso di Management e Marketing per raccontare della nascita della nostra Rete d’impresa Youfm.

Poco più di un anno fa mi trovavo nella medesima aula a raccontare sempre di Youfm insieme alla neo Dott.essa Nicole Monti, proprio perché lei stessa aveva redatto la propria tesi di laurea sulla nostra Rete Youfm: “Dal Business Model dell’impresa al Net Model della Rete d’Impresa”.

Questo per dire che è sempre una grandissima soddisfazione poter trasmettere la propria esperienza ad altre persone desiderose di imparare, sia nel Master in Business Administration della BBS (Bologna Business School)  ma ancor di più ai giovani allievi del primo anno, che, con grande attenzione alla conoscenza di sistemi aziendali più complessi, delle terminologie tecniche più settoriali e di un primo approccio ad un business model aggregato, prendono appunti e s’interrogano sui temi trattati.

Uno di loro, anziché scappare a pranzo con i compagni, ha deciso di fermasi e di chiedermi delucidazioni, in termini di gestione d’impresa, su come si valuti una crescita di fatturato e quali siano gli elementi capaci di permettere ad una azienda di crescere.

La Rete d’impresa Youfm è nata quattro anni fa da un’idea di Amedea Servizi che ha coinvolto in prima battuta il CST Consulting e che ha visto poi la La Patria condividere il progetto esteso quindi al Centro Marconi Due, ad Ergocom, a Ferretti e infine a Ciem, ultima aggregata della Rete.

Ci occupiamo dei servizi no-core dei nostri clienti finali, attraverso un offerta innovativa in cui le aziende della Rete Youfm, gestiscono e si occupano del cliente finale con la competenza e la professionalità di chi da anni eroga, con comprovata esperienza, il proprio servizio core.

Youfm non fa tutto, ma fa fare tutto a chi sa fare, abbandonando le pesanti burocrazie tipiche delle grandi realtà Qui la grande novità sul mercato del facility: una rete sostenibile che ha come unico obiettivo la crescita dei propri partner nel rispetto dei principi etici e quindi del capitale umano.

Desidero sempre evidenziare che il primo documento che i partner di Youfm hanno redatto e poi sottoscritto non è stato il contratto di rete (sottoscritto dal notaio Federica Zini il 20 ottobre 2014 ), ma la nostra carta etica e dei valori: ci siamo prima confrontati al fine di comprendere se i nostri obiettivi e principi fossero realmente allineati a quelli delle altre persone della rete.

Abbiamo quindi massimizzato le energie unendo le idee e le forze, un coro intonato e ben orchestrato è realmente in grado di fare buona musica e noi, senza peccare di immodestia, siamo in grado di rispondere realmente, con competenza e professionalità, alle più difficili e particolari esigenze del cliente, creando così un rapporto di  partnership e non di mera fornitura.

Poterlo testimoniare da una cattedra universitaria è la soddisfazione più grande.

Viero Negri – Manger di Rete Youfm